i migliori puzzle scorrevoli gratuiti online

Attualmente giocato

puzzle scorrevoli più popolari

ultimi puzzle a scorrimento

categoria consigliata - natale

Il Natale è una festa annuale che commemora la nascita di Gesù Cristo, osservata principalmente il 25 dicembre come celebrazione religiosa e culturale tra miliardi di persone in tutto il mondo. È preceduto dal tempo di Avvento e dà inizio al periodo natalizio, che storicamente dura dodici giorni in Occidente, culminando nella dodicesima notte; in alcune tradizioni, la celebrazione copre un'ottava. Il Natale è un giorno libero dal lavoro in molti paesi del mondo. È celebrato religiosamente dalla maggior parte dei cristiani e culturalmente da molti non cristiani ed è parte integrante del periodo natalizio. Il racconto tradizionale del Natale nel Nuovo Testamento dice che Gesù nacque a Betlemme secondo la profezia messianica. Quando Giuseppe e Maria arrivarono in città, la locanda non ebbe luogo, e quindi fu offerta loro una stalla dove presto nacque il Cristo bambino, e gli angeli predicarono questa notizia ai pastori, che poi diffusero l'informazione. I rituali associati al Natale in diversi paesi hanno una miscela di temi e fonti precristiane, cristiane e secolari. Le usanze moderne popolari di questa festa includono la distribuzione di regali, il rifornimento del calendario dell'Avvento o una corona dell'Avvento, musica e canti natalizi, illuminazione ricca, creazione e visione di presepi natalizi, scambio di cartoline di Natale, servizi religiosi, pasti speciali, alberi di Natale decorati, ghirlande, vischio e agrifoglio. Inoltre, la figura di Babbo Natale è indissolubilmente legata a queste feste, portando doni ai bambini. Poiché i regali e molti altri aspetti del Natale sono associati a una maggiore attività economica, le festività sono diventate un evento importante e un periodo di vendita chiave per rivenditori e aziende.

tag consigliato - fiaba

Per favola si intende un genere letterario caratterizzato da brevi composizioni, in prosa o in versi, che hanno per protagonisti di solito animali – più raramente piante o oggetti inanimati – e che sono fornite di una "morale". Il termine italiano «favola» deriva dal termine latino "fabula", derivante a sua volta dal verbo "for, faris, fatis sum, fari" = dire, raccontare. Il termine latino «fabula» indicava in origine una narrazione di fatti inventati, spesso di natura leggendaria e/o mitica. Va infatti specificato che con il termine favola, dai primi secoli d.C. fino alla fine del XVIII secolo, si qualificarono anche i miti. Ad esempio nel Saggio sulle favole e sulla loro storia dell'astronomo francese Jean Sylvain Bailly, si faceva riferimento come fables (ovvero "favole") alle antiche leggende mitiche, soprattutto d'origine greca e romana. Fu solo nel XVIII secolo che il termine incominciò ad avere il significato che oggi gli viene attribuito. La favola ha inoltre la stessa etimologia della "fiaba" (entrambe da «fabula»). Sebbene favole e fiabe abbiano molti punti di contatto, oltre alla comune etimologia, i due generi letterari sono diversi: i personaggi e gli ambienti delle fiabe (orchi, fate, folletti, ecc.) sono fantastici, mentre quelli delle favole (animali con il linguaggio, i comportamenti e i difetti degli uomini) sono realistici; la favola è accompagnata da una "morale", ossia un insegnamento relativo a un principio etico o un comportamento, che spesso è formulato esplicitamente alla fine della narrazione (anche in forma di proverbio); la morale nelle fiabe in genere è sottintesa e non centrale ai fini della narrazione.La favola può essere in prosa o in versi. Dal punto di vista della struttura letteraria, la favola presenta elementi di somiglianza con la parabola, nella quale tuttavia non compaiono animali antropomorfici o esseri inanimati. Come genere letterario, le favole più antiche costituiscono verosimilmente l'elaborazione di materiale tradizionale associato forse a una remota epopea di animali.